STUDIO HR | ricerca innovazione sviluppo organizzativo

From the blog

News

Manager e Professionisti a scuola di Resilienza

Intervista a Ilaria Buccioni….

Manager e Professionisti a scuola di Resilienza. Perché?

Resilienza. Cioè la resistenza a rottura di un materiale sollecitato dinamicamente, la sua attitudine di assorbire un urto senza rompersi che, traslata in psicologia, è diventata la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà. Ilaria Buccioni, docente di Teorie e tecniche della Consulenza Organizzativa presso l’Università di Siena, Senior trainer e Consulente di Processo, tra le altre cose insegna a “stare nella resilienza”.

Perché è importante diventare resilienti?

Ci troviamo in un momento particolare. Si parla sempre di trasformazione e cambiamento, implicando funzione e ruolo della formazione. Una presenza fondamentale in questi processi è la resilienza, come capacità di stare nelle situazioni, subire anche il colpo ma di riposizionarsi, sostenere le persone nel rafforzare la centratura su di sé e il riadattamento rispetto al mondo esterno. In genere i colpi, le modificazioni, comportano un dispendio di energie; la resilienza ci aiuta a trasformare l’energia in maniera attiva e funzionale e consiste anche nella capacità di analizzare le cause di un cambiamento o una trasformazione, avere i piedi saldi in terra ma sapere cogliere le opportunità che nuova situazione può portare.

Continua a leggere su http://www.ladiscussione.com/lavoro/item/134215-manager-e-professionisti-a-scuola-di-resilienza.html

Privacy Policy